Warning: strtotime(): It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier. We selected the timezone 'UTC' for now, but please set date.timezone to select your timezone. in /var/www/vhosts/ilgrandesalento.it/httpdocs/index.php on line 12

Warning: strtotime(): It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier. We selected the timezone 'UTC' for now, but please set date.timezone to select your timezone. in /var/www/vhosts/ilgrandesalento.it/httpdocs/index.php on line 12

Warning: strtotime(): It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier. We selected the timezone 'UTC' for now, but please set date.timezone to select your timezone. in /var/www/vhosts/ilgrandesalento.it/httpdocs/index.php on line 12

Warning: strtotime(): It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier. We selected the timezone 'UTC' for now, but please set date.timezone to select your timezone. in /var/www/vhosts/ilgrandesalento.it/httpdocs/index.php on line 12

Warning: strtotime(): It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier. We selected the timezone 'UTC' for now, but please set date.timezone to select your timezone. in /var/www/vhosts/ilgrandesalento.it/httpdocs/index.php on line 12
Il Grande Salento - rivista online di Brindisi Lecce e Taranto - La guerra dei cafoni
Minimum Fax/ Carlo D’AMICIS

La guerra dei cafoni

  • Mercoledì, 20 Marzo 2019
La guerra dei cafoni
  • Titolo: LA GUERRA DEI CAFONI
  • Autore: Carlo D’Amicis
  • Editore: Minimun Fax, anno 2008/2017, pagine 229, euro 16,00
  • Vendita: Disponibile anche in versione e-book su Mondadori e su Amazon

La guerra dei cafoni” è un romanzo cavalleresco e di satira sociale ambientato in un villaggio della costa salentina durante l’estate del 1975. Protagonista la lotta di classe che oppone i figli dei signori, professionisti e benestanti, ai cosiddetti cafoni, figli di pescatori, pastori e contadini. Ad alimentare lo scontro è il quattordicenne Angelo, capo dei signori, soprannominato Francisco Marinho, come il rapinoso calciatore brasiliano dell’epoca, altrimenti detto Maligno. Angelo combatte per l’ordine sociale e la divisione di classe, vivendo nella metà degli anni 70, in un’Italia di cambiamenti che non riesce ad accettare. La nascita delle fabbriche, come per esempio nella zona di Taranto con il siderurgico, viste dai cafoni come un punto di partenza per un riscatto sociale, come un mezzo per vedere riconosciuti i propri diritti in campo lavorativo, come sicurezza di uno stipendio certo a fine mese, anche a rischio di ammalarsi a causa dei veleni prodotti dagli stabilimenti. Angelo è ossessionato dall’odio per i cafoni, scatena una vera e propria guerra estiva perché teme e non riesce a tollerare l’avanzata dei cafoni nel suo piccolo mondo d’élite. Fino a quando, per un tragicomico evento, si invaghisce di una giovane cafona ed é costretto, per la prima volta, a fare i conti con i propri sentimenti. Allo stesso modo i cafoni cercano di insinuare la bella e raffinata fidanzata di uno dei capi dei signori. Tra violenti scontri fisici e vendette atroci, la guerra dei cafoni, metafora del cambiamento collettivo che in quegli anni interessò il nostro paese, ripercorre un’estate salentina memorabile con un finale inaspettato. (Ilenia FALCO)

Carlo D’Amicis, nato a Taranto, nel 1964, vive a Roma. È autore del programma di Rai 3 “Quante Storie” e del programma di Radio 3 Rai “Fahrenheit”. I suoi ultimi romanzi sono: “Escluso il cane” (2006), “La guerra dei cafoni” (2008), “La battuta perfetta” (2010), “Quando eravamo prede” (2014), tutti pubblicati da Minimum Fax. Nel 2017 da “La guerra dei cafoni”(che è stato pubblicato anche in versione e-book) è stato tratto l’omonimo film diretto da Davide Barletti e Lorenzo Conte. 

Il Grande Salento Direttore Lino De Matteis - Testata iscritta al n. 3/2014 del Registro Stampa del Tribunale Lecce - Cell. +39 335 8281686 - redazione@ilgrandesalento.it | Editore: Glocal Editrice Lecce | Powered by Clio S.r.l. Lecce | Glocal Editrice © copyright 2018-2019 | Tutti i diritti riservati | Privacy policy