NARDÒ/ Mostra coi tronchi infetti

L’ulivo vive oltre la xylella

  • Mercoledì, 06 Marzo 2019
L’ulivo vive oltre la xylella
  • Cosa: Mostra di sculture create con il legno di uivi colpiti dalla xylella
  • Autori: Renzo Durante, Stefano Bergamo, Daniele Bianco.
  • Dove: Nardò, presso il castello Acquaviva d’Aragona, sala esposizioni, piano terra.
  • Quando: L’accesso e la visione delle opere è possibile fino al 20 marzo, nei giorni di lunedì, giovedì e sabato, dalle ore 17:00 alle 19:00 e la domenica dalle ore 10:00 alle 12:00.

L’idea è quella di strappare il legno d’ulivo, i tronchi o i rami colpiti dalla malattia della xylella, ad un triste e prematuro destino del camino e del fuoco. Così forme plastiche, sculture, immagini oniriche e visionarie, bestie e uccelli, incisi sulla corteccia, diventano “la nuova vita” degli alberi. Una provocazione che mira a stimolare una terra, il Salento, che non si arrende al dramma epocale della xylella.

Il progetto artistico “Fuoco e Coscienza - Percorsi possibili dell’ulivo”, patrocinato dal comune di Nardò, sarà ospitato fino al 20 marzo nel castello Acquaviva d’Aragona. E’ possibile visitare la mostra nei giorni di lunedì, giovedì e sabato dalle ore 17:00 alle 19:00 e di domenica dalle ore 10:00 alle 12:00.

L’iniziativa nasce insieme al Laboratorio artistico “Fattizzie d’Arneo”, dall’ispirazione di tre importanti artisti locali: Renzo Durante, esperto nel campo della scultura con la lavorazione di diversi materiali, come il legno, il marmo e la pietra leccese, le sue opere esposte in collezioni pubbliche e private sono conosciute in Italia e all’estero; Stefano Bergamo, noto nell’ambiente artistico con lo pseudonimo di “Best”, è conosciuto per i suoi murales intrisi di messaggi sociali; Daniele Bianco, pittore contemporaneo specializzato e appassionato del paesaggio salentino, lo interpreta personalmente secondo la sua visione poetica.

Gli ulivi sono un patrimonio secolare e culturale che è necessario difendere. Il progetto, con inventiva e forza di volontà, dimostra come sia possibile e doveroso salvare questi alberi. Mira attraverso l’arte a sensibilizzare i cittadini nella tutela del proprio paesaggio. Un grido d’aiuto che si distingue per creatività e che merita di essere ascoltato. (Ilenia Falco)

Il Grande Salento Direttore Lino De Matteis - Testata iscritta al n. 3/2014 del Registro Stampa del Tribunale Lecce - Cell. +39 335 8281686 - redazione@ilgrandesalento.it | Editore: Glocal Editrice Lecce | Powered by Clio S.r.l. Lecce | Glocal Editrice © copyright 2018-2019 | Tutti i diritti riservati | Privacy policy