ARNESANO/ Nasce la biblioteca “Jella Lepman”

Non tramonta il gusto della lettura

  • Sabato, 19 Gennaio 2019
Non tramonta il gusto della lettura

In un epoca di social e web dominanti, in un piccolo comune del Salento è stata inaugura una biblioteca di libri veri, con pagine e copertina di carta. 

E’ stata inaugurata ierì la nuova biblioteca dell’Istituto comprensivo “Vittorio Bodini” , nella scuola secondaria di primo grado di Arnesano, in via Baracca. Presenti La dirigente Lory Natale, l’assessore all’Istruzione Massimiliano Mezzanzanica, la bibliotecaria Giovanna Rosato della biblioteca “G. Rizzo” di Cavallino, lo scrittore Francesco Aprile, il parroco don Antonio Sozzo, numerosi genitori ed alcuni membri dell’associazione “Apprendisti cittadini”. Tra i presenti anche il giornalista ed editore Lino De Matteis, il quale ha generosamente donato alcuni volumi per la neonata biblioteca.

Il progetto della nuova biblioteca è nato dalla collaborazione tra i docenti, gli alunni, ed il prezioso aiuto dell’associazione “Apprendisti cittadini”, che negli anni precedenti avevano dotato la scuola primaria di un’altra bella biblioteca scolastica, punto di riferimento per le bambine ed i bambini del territorio, grazie anche alle manifestazioni , come la “BiBliomerenda” e altre iniziative inerenti la lettura come “ioleggoperchè”. Ora grazie al supporto dell’associazione “Apprendisti cittadini”, e della bibliotecaria Giovanna Rosato, in collaborazione con i docenti dell’istituto, anche i ragazzi della scuola media possono contare sulla neonata biblioteca “Jella Lepman”, abilmente restaurata, rinnovata e resa fruibile, attraverso il prestito on-line, messo a disposizione dall’associazione stessa.

Durante la manifestazione di inaugurazione, avvenuta nel salone dell’istituto, gli alunni delle scuole medie, insieme ai ragazzi delle classi VA VB della scuola primaria coadiuvati dai docenti, hanno voluto dedicare ai presenti una suggestiva performance, incentrata sul tema del diverso. Jella Lepman è una donna straordinaria alla quale i ragazzi, sin dallo scorso anno, hanno voluto dedicare una serie di iniziative, amandone soprattutto l’impegno a favore dei bambini di tutto il mondo. A lei si deve infatti la mostra internazionale di libri per bambini e ragazzi, realizzata subito dopo la II Guerra mondiale e la successiva fondazione della Biblioteca Internazionale della Gioventù (IBBY) che avvenne il 14 settembre 1949 a Monaco di Baviera. Jella Lepman aveva un sogno: costruire la pace nel mondo partendo dai bambini. La sua storia è un documento storico imperdibile, degno di un Nobel per la pace.

Il Grande Salento Direttore Lino De Matteis - Testata iscritta al n. 3/2014 del Registro Stampa del Tribunale Lecce - Cell. +39 335 8281686 - redazione@ilgrandesalento.it | Editore: Glocal Editrice Lecce | Powered by Clio S.r.l. Lecce | Glocal Editrice © copyright 2018-2019 | Tutti i diritti riservati | Privacy policy