TECNOLOGIA/ Un progetto per sviluppare navi senza pilota

Nasceranno a Lecce i “droni del mare”

  • Mercoledì, 29 Luglio 2020
Nasceranno a Lecce i “droni del mare”

Il progetto “MARIN”, realizzato da Seastema, Rina e Università del Salento, sarà sperimentato nel mare del Salento. La Regione Puglia ha approvato il progetto, con un investimento complessivo di oltre 6 milioni di euro.

Parte il progetto “MARIN” (Monitoraggio Ambientale Remoto Integrato Navale), coordinato da Seastema, società del Gruppo Fincantieri specializzata nell'automazione navale, Rina Consulting, Co.M.Media, società di tecnologie dell'informazione, e con la collaborazione scientifica dell'Università del Salento e di Apphia. La Regione Puglia, nell'ambito dei contratti di programma a supporto della ricerca e innovazione delle grandi imprese, ha approvato in via definitiva il progetto, con un investimento complessivo di oltre 6 milioni di euro.
Il progetto, focalizzato sul monitoraggio ambientale da remoto dei mari, avrà una durata di tre anni e si sperimenterà a Lecce e nel mare salentino. L'obiettivo di Seastema è realizzare una piattaforma marina multi-funzionale senza pilota ("unmanned"), che integri e coordini droni aerei e subacquei in uno scenario di monitoraggio costiero per operazioni di tutela ambientale e pattugliamento costiero, gestite da remoto, tramite una stazione di controllo e l'aiuto di appositi sistemi di supporto. In questo contesto si procederà a sviluppare le tecnologie abilitanti e a verificarle sul campo tramite test in mare su di un dimostratore tecnologico. Questo strumento consisterà di un pacchetto di sensori e sistemi di controllo innovativi, opportunamente rilasciato su di una piattaforma navale esistente di circa 20 metri di lunghezza (il peschereccio prototipo "Teseo I" nella foto), per consentirne il monitoraggio e controllo a distanza da una stazione operatore di terra.
In particolare, Seastema curerà lo sviluppo delle logiche di controllo automatico, di supporto alle decisioni e di fusione dei dati dei sensori, necessari a fornire all'operatore remoto la completa gestione e consapevolezza situazionale del mezzo. Rina Consulting svilupperà un innovativo sistema costituito da sensori acustici e ad infrarossi, a supporto di operazioni SAR (Search & Rescue) in ambiente diurno e notturno.
Il progetto "MARIN" apre alla prospettiva per Seastema di creare a Lecce, con il supporto della Regione Puglia e di altri partner, un centro di eccellenza in uno dei settori marittimi con le più forti prospettive di crescita. Un progetto «così sfidante che potrà essere il motore di una forte spinta di innovazione industriale sul territorio e non solo», ha commentato Alessandro Concialini, amministratore delegato di Seastema.

Il Grande Salento Direttore Lino De Matteis - Testata iscritta al n. 3/2014 del Registro Stampa del Tribunale Lecce - Cell. +39 335 8281686 - redazione@ilgrandesalento.it | Editore: Glocal Editrice Lecce | Powered by Clio S.r.l. Lecce | Glocal Editrice © copyright 2018-2020 | Tutti i diritti riservati | Privacy policy