REGIONE/ La maggioranza affossa la legge elettorale

Doppia preferenza, Emiliano sceglie Lopalco

  • Mercoledì, 29 Luglio 2020
Doppia preferenza, Emiliano sceglie Lopalco

Un emendamento delle opposizioni, votato anche da una decina di franchi tiratori, dichiarava ineleggibili i componenti delle task force regionali a qualsiasi titolo facenti parte.

«Il Consiglio regionale pugliese non ha approvato nemmeno questa volta la doppia preferenza di genere, nell'ultima seduta prima delle vacanze estive e della pausa che precede le elezioni regionali di settembre. Nella notte, dopo una lunga e accesa discussione tra maggioranza e opposizione, il centrosinistra ha deciso di abbandonare l'Aula facendo cadere il numero legale, una scelta annunciata dal capogruppo Pd, Paolo Campo, dopo l'approvazione con voto segreto di un emendamento dell'opposizione che avrebbe stoppato la candidatura dell'epidemiologo Pierluigi Lopalco, capo della task force pugliese anti-Covid, prevista in una lista di centrosinistra a sostegno del governatore Michele Emiliano», così l’Ansa Puglia sul consiglio regionale di questa notte. L’abbandono della maggioranza ha fatto si che saltassero tutti gli emendamenti approvati sino ad allora, compreso lo stop a Lopalco. Al di là delle accuse reciproche tra maggioranza e opposizione, questa la sostanza politica della rinuncia ad approvare la nuova legge elettorale, che prevedeva la parità di genere con la doppia preferenza.

Il Grande Salento Direttore Lino De Matteis - Testata iscritta al n. 3/2014 del Registro Stampa del Tribunale Lecce - Cell. +39 335 8281686 - redazione@ilgrandesalento.it | Editore: Glocal Editrice Lecce | Powered by Clio S.r.l. Lecce | Glocal Editrice © copyright 2018-2020 | Tutti i diritti riservati | Privacy policy