SECESSIONE DEI RICCHI

Colpo mortale al Mezzogiorno

  • Domenica, 10 Febbraio 2019
Colpo mortale al Mezzogiorno

Calpestando il dettato e lo spirito della Costituzione, il governo gialloverde sta per dare un colpo mortale all’unità d’Italia e a condannare il Sud ad uno stato di subalternità senza vie d’uscita.

Le frasi insultanti verso gli insegnanti meridionali sfuggite al ministro leghista dell’Istruzione, Marco Bussetti (“al Sud non servono più soldi, ma lavoro, sacrificio e più impegno”), svelano il retropensiero con cui le regioni ricche del Nord intendono ottenere maggiore autonomia. La disponibilità del governo gialloverde ad assecondare il loro progetto autonomista calpesta lo spirito e il dettato costituzionale, che pone come prioritario il raggiungimento degli stessi livelli nei servizi assistenziali, scolastici e sanitari per tutti gli italiani. Il governo sta predisponendo in segreto gli accordi con Veneto e Lombardia, disposizioni che a giorni andranno in discussione al Parlamento, che, al momento, non è in grado di conoscere i contenuti di questi accordi. Ma mentre sta per avvenire qualcosa di straordinariamente grave e che sancisse la fine dell’unità nazionale, il Meridione sembra narcotizzato e incapace di organizzare una sollevazione per difendere la Costituzione, annebbiato e confuso dalla propaganda elettorale dei partiti che stanno al governo, Lega e M5s., stordito dall’attesa messianica di un fasullo reddito di cittadinanza che metterà ulteriormente in ginocchio il Mezzogiorno.

Il Grande Salento Direttore Lino De Matteis - Testata iscritta al n. 3/2014 del Registro Stampa del Tribunale Lecce - Cell. +39 335 8281686 - redazione@ilgrandesalento.it | Editore: Glocal Editrice Lecce | Powered by Clio S.r.l. Lecce | Glocal Editrice © copyright 2018-2019 | Tutti i diritti riservati | Privacy policy