Fotostoria/ Il telegramma del 1946

Ad un passo dalla Regione Salento

  • Giovedì, 01 Novembre 2018
Ad un passo dalla Regione Salento

La Costituente stava per approvare l’istituzione della Regione Salentina nel 1946, ne fa fede questo telegramma del deputato socialista salentino Vito Stampacchia. La proposta abortì in commissione per intervento del deputato barese Aldo Moro che volle un’unica Regione Puglia.

Nei progetti dell’Assemblea Costituente c’era quello di istituire la Regione Salentina, comprendente le tre province di Brindisi, Lecce e Taranto. Ne fa fede il telegramma del deputato socialista leccese Vito Mario Stampacchia, che scriveva da Roma, il 18 dicembre 1946, ai suoi seguaci nel Salento: «Esultante comunico che la sottocommissione costituente in seduta plenaria accogliendo aspirazioni popolazione di Terra d'Otranto sostenute tenacemente nostra indefessa azione ha deliberato costituzione regione Salentina. Cordiali saluti Stampacchia». Purtroppo, qualche giorno dopo, per un solo voto, la commissione bloccò la nascita della Regione Salento, accogliendo, a quanto pare, la proposta del deputato barese, Aldo Moro, di istituire un’unica Regione Puglia.

Il Grande Salento Direttore Lino De Matteis - Testata iscritta al n. 3/2014 del Registro Stampa del Tribunale Lecce - Cell. +39 335 8281686 - redazione@ilgrandesalento.it | Editore: Glocal Editrice Lecce | Powered by Clio S.r.l. Lecce | Glocal Editrice © copyright 2018-2019 | Tutti i diritti riservati | Privacy policy